Vellutata di zucca e funghi crudi

vellutata-2Bzuppa-2Bzucca-2Bfunghi
Dopo il consiglio di una persona cara ho provato questo accostamento: la zucca cotta e i funghi crudi.
Devo ammettere di aver sbagliato e messo troppo limone nei funghi, ma il risultato è veramente buono!

INGREDIENTI

Per la zuppa:

  • 500 gr di zucca
  • 350 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 3 rametti di rosmarino
  • 1 cucchiaio di farina
  • 2 litri d’acqua
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe, noce moscata

Per i funghi crudi:

  • 200 gr di funghi champignon
  • mezzo limone
  • prezzemolo tritato
  • sale, pepe


PREPARAZIONE

Tagliare la zucca in piccoli pezzi (se è troppo dura metterla in forno a 180° per 20 minuti), sbucciare le patate e tagliarle in pezzi. In una pentola far soffriggere la cipolla sminuzzata, aggiungere le patate e la zucca ed aggiungere due litri d’acqua.
Aggiungere sale, pepe e olio; dopo aver lavato il rosmarino, sfogliarlo dentro la zuppa.
Far cucinare a fuoco lento per circa due ore, aggiungendo acqua ogni tanto; la zuppa sarà quasi pronta quando le patate si romperanno con facilità.
Mentre la zuppa sta ancora su fuoco prendere il frullatore ad immersione e centrifugare la zuppa; durante questa operazione versare il cucchiaio di farina nella zuppa (meglio se setacciata) in modo da non creare grumi.
Quando la consistenza della zuppa è vellutata, togliere il frullatore e continuare a cucinare per altri 20 minuti. Poco prima di togliere dal fuoco grattugiare della noce moscata e aggiungere pepe macinato fresco.
A parte preparare i funghi champignon lavati e tagliati a fettine sottili, condirli con olio extra vergine, sale e poco limone. Prepararli almeno mezz’ora prima dell’utilizzo.

Versare la zuppa nei piatti ed aggiungere i funghi crudi, oltre a crostini di pane.

Un pensiero su “Vellutata di zucca e funghi crudi

  1. gioia mia, é meglio se i funghi sono trifolati a parte e poi mescolati.
    se proprio vuoi uno sfizio in più invece della farina un cucchiaio di ricotta o robiola (per evitare la panna)
    un bacione
    Marta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *